Pagina 7/10 prima 5 6 7 8 9 ultimo
Visualizzazione dei risultati da 49 a 56 su 75
  1. #49
    GattoDelCheshire
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da chiocciolino190 Visualizza il messaggio
    Sono vicino a questi casi "particolari", e sono certo anche la Chiesa. Cmq, ripeto pensiamo alla stragrande maggioranza dei casi: ora faccio io qualche quiz...

    Due ragazzi di 14 o 15 o 16 anni sono (forse) fidanzati cosa fare:
    a- astenersi dal rapporto fino al matrimonio
    b- usare il preservativo con il pensiero ALMENO NON FACCIAMO IL DANNO...
    c- ----------------------

    Posso ovviamente fare mille esempi, ma nn è il caso...
    Lo spreco di seme avviene in entrambi i casi. (come detto sopra riguardo alle polluzioni)
    E' giusto che i ragazzi scelgano la via in base a ciò che credono più giusto, senza doversi sentire in colpa per vite che avrebbero soppresso o cose assurde di questo genere.
    Se i due ragazzi credono nel valore della castita' che aspettino.
    Se i due ragazzi prefersicono amarsi completamente a sedici anni, senza essere sposati, lo facciano.
    Il fatto e' che la chiesa, da sempre, tende a instillare nei comportamenti che non approva un senso di colpa radicato fin dalla sua piu' antica costituzione.
    Come disse qualcuno, Gesu' e' morto in croce ma si e' assunto le colpe degli uomini morendo in croce, non la responsabilita'.
    Ha lasciato gli uomini (cristiani) in preda ad un senso di colpa ancestrale psicologico, difficilmente eliminabile.
    Il modo peggiore per fare educazione sessuale e' farla instillando nei ragazzi il senso di colpa.
    Come avveniva esattamente per la masturbazione.
    Ultima modifica di GattoDelCheshire; 08-02-08 a 10:15

  2. #50
    chiocciolino190
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da GattoDelCheshire Visualizza il messaggio
    Lo spreco di seme avviene in entrambi i casi. (come detto sopra riguardo alle polluzioni)
    E' giusto che i ragazzi scelgano la via in base a ciò che credono più giusto, senza doversi sentire in colpa per vite che avrebbero soppresso o cose assurde di questo genere.
    Se i due ragazzi credono nel valore della castita' che aspettino.
    Se i due ragazzi prefersicono amarsi completamente a sedici anni, senza essere sposati, lo facciano.
    Il fatto e' che la chiesa, da sempre, tende a instillare nei comportamenti che non approva un senso di colpa radicato fin dalla sua piu' antica costituzione.
    Come disse qualcuno, Gesu' e' morto in croce ma si e' assunto le colpe degli uomini morendo in croce, non la responsabilita'.
    Ha lasciato gli uomini (cristiani) in preda ad un senso di colpa ancestrale psicologico, difficilmente eliminabile.
    Il modo peggiore per fare educazione sessuale e' farla instillando nei ragazzi il senso di colpa.
    Come avveniva esattamente per la masturbazione.
    Hai ragione, quello che scrivi è condivisibilissimo! Ho riportato quell'esempio perchè il Prof. cita solo esempi estremi dell'uso del preservativo, ma la stragrande maggioranza è per un utilizzo ben diverso.

  3. #51
    semi god L'avatar di nelson1987
    Registrato dal
    Aug 2006
    residenza
    Rimini(Romagna)
    Messaggi
    5,341

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da chiocciolino190 Visualizza il messaggio
    Hai ragione, quello che scrivi è condivisibilissimo! Ho riportato quell'esempio perchè il Prof. cita solo esempi estremi dell'uso del preservativo, ma la stragrande maggioranza è per un utilizzo ben diverso.
    esempi estremi?

    utilizzo diverso?

    che utilizzo vorresti farne del preservativo?mettertelo in testa?(...).
    orgogliosamente riminese!!!

    [SIGPIC][/SIGPIC]


    La vostra INVIDIA e' la mia FORZA!!!


  4. #52
    vecchioprof
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da chiocciolino190 Visualizza il messaggio
    Hai ragione, quello che scrivi è condivisibilissimo! Ho riportato quell'esempio perchè il Prof. cita solo esempi estremi dell'uso del preservativo, ma la stragrande maggioranza è per un utilizzo ben diverso.
    Temo di non essermi spiegato bene.

    Un soggetto (nel nostro caso la Chiesa cattolica) dice: "Non bisogna mai usare il preservativo", ma dice anche "Noi siamo sempre per la tutela della vita";
    se si individua anche un solo caso (estremo o no non ha importanza) in cui le due posizioni entrano in conflitto, il soggetto in questione dovrebbe o cambiare il mai o cambiare il sempre, pena l'incoerenza (e perciò l'inconsistenza logica) della sua posizione.

    Come ho già avuto modo di farle notare, quando ero militare c'era qualcuno che usava i preservativi per fare i gavettoni, dobbiamo occuparci anche di quello?
    Ultima modifica di vecchioprof; 08-02-08 a 15:00

  5. #53
    semi god L'avatar di el2el2
    Registrato dal
    Apr 2006
    residenza
    Ziznatic
    Messaggi
    8,360

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da chiocciolino190 Visualizza il messaggio
    Sono vicino a questi casi "particolari", e sono certo anche la Chiesa.
    In che modo le gerarchie vaticane sono vicine a questi casi particolari? Facendo finta che non esistano? Condannandoli all'astinenza forzata o alla malattia e alla morte?

  6. #54
    raskolnikov
    Ospite

    Predefinito

    Per quanto riguarda il rispetto della vita la Chiesa è sempre stata abbastanza "ambigua": l'uso di imperativi e divieti biblici certo non facilita la difesa della vita.
    La vita stessa è piena di così tanti casi ed eventualità che l'utilizzo di schemi rigidi di pensiero (quali ad esempio: questo no, questo si, quest'altro no) si riduce a sterile semplificazione della potenzialità umana.
    Ogni vita ha un proprio corso e proprie vie: difendere la vita sarebbe innanzitutto riconoscere l'unicità di ogni esperienza umana e rapportare ad ogni evenienza i comandamenti morali datici (ovviamente quelli del NT).

    In secondo luogo non mancano contraddizioni anche sul piano "teologico". Ad esempio, la Chiesa si è sempre espressa a sfavore della fecondazione assistita od anche dell'utilizzo di cellule staminali, nonchè dell'aborto.
    Vorrei sapere perchè allora i Cattolici non battezzano gli embrioni e i feti, dal momento che sono forme di vita umane e come tali devono essere donate a Dio.

  7. #55
    chiocciolino190
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da vecchioprof Visualizza il messaggio
    Temo di non essermi spiegato bene.

    Un soggetto (nel nostro caso la Chiesa cattolica) dice: "Non bisogna mai usare il preservativo", ma dice anche "Noi siamo sempre per la tutela della vita";
    se si individua anche un solo caso (estremo o no non ha importanza) in cui le due posizioni entrano in conflitto, il soggetto in questione dovrebbe o cambiare il mai o cambiare il sempre, pena l'incoerenza (e perciò l'inconsistenza logica) della sua posizione.

    Come ho già avuto modo di farle notare, quando ero militare c'era qualcuno che usava i preservativi per fare i gavettoni, dobbiamo occuparci anche di quello?
    Ma lei come fa a sapere in tutti i casi specifici come risponde la Chiesa??

  8. #56
    chiocciolino190
    Ospite

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da nelson1987 Visualizza il messaggio
    esempi estremi?

    utilizzo diverso?

    che utilizzo vorresti farne del preservativo?mettertelo in testa?(...).
    Nelson, Nelson, su che hai capito benissimo... non facciamo ironia grezza!

Pagina 7/10 prima 5 6 7 8 9 ultimo

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •